Studio Olistico  Salute e Benessere

Biologico e Convenzionale

« Older   Newer »
view post Posted on 8/9/2012, 12:10

Ventura Renato

Group:
Administrator
Posts:
999

Status:


Sempre più spesso si sente parlare di Biologico, come se questo desse una sicurezza alimentare all’utente finale.
Esistono vari diserbanti chimici, ed anche nel biologico, così come della coltivazione convenzionale devono necessariamente essere utilizzati per legge. Secondo l’agenzia EPA si definisce diserbante biologico e/o erbicida una tipologia che contiene un microrganismo come principio attivo. Esso può essere utilizzato per prevenire o inibire la crescita di una specie infestanti. Gli erbicidi più noti sono i composti clorofenossici che includono 2,4-D e 2,4,5-T . Questa miscela erbicida. I produttori di erbicidi stanno lavorando per risolvere questo problema e si rivolgono sempre più alle biotecnologie per creare colture geneticamente modificate che sono resistenti agli erbicidi.Ad esempio, la Monsanto produce l'erbicida a base di glifosato RoundUp . L'azienda produce anche una soia geneticamente modificata che è resistente al Roundup.

La differenza tra Biologico e Convenzionale (prendendo come esempio i seguenti ortaggi e verdure) è la seguente:

-carota
-insalate
-peperoni
-cetrioli
-pomodori
-patate

BIOLOGICO:concimazione,compost;

CONVENZIONALE:concimazione di natura chimica.

Prodotti fitosanitari BIOLOGICOzolfo,rame e insetticidi naturali

CONVENZIONALEfitosanitari di sintesi.

Trattamento pre-raccolta
BIOLOGICOstoccaggio in ambiente umido e controllato

CONVENZIONALEstoccaggio dopo trattamento chimico anti germogliamento

Frutta
COME FRUTTA SIINTENDE FRUTTA CON POLPA E/O AGRUMI

BIOLOGICO:trattamento con Sali di rame (solfati idrossido ecc) trattamento del tronco con calce,

CONVENZIONALE: insetticidi, fungicidi di sintesi

Trattamento post-raccolta

BIOLOGICO:lavaggi con acqua e conservazione in celle frigorifere a 7-9° per un paio di settimane.

CONVENZIONALE: lavaggio con acqua, ceratura con paraffina addizionata a prodotti chimici di sintesi antimuffa e conservazione in celle frigorifere a 7-9° per varie settimane.
Pertanto possiamo dedurre che, anche se nella filiera agroalimentare biologica per motivi di legge devono necessariamente utilizzare prodotti e trattamenti non tanto naturali e di conseguenza salutari sono sempre meglio dei prodotti di coltivazione convenzionale .

Bioterapeuta Contattologo Iridologo Ottico
Ventura Renato
 
PM Email  Top
0 replies since 8/9/2012, 12:10